Blog: Reidratiamo la pelle al rientro dalle vacanze

L’abbronzatura inizia a sfumare al rientro dalle vacanze? Il must diventa IDRATARE il più possibile la nostra pelle, favorendo il mantenimento di un colorito omogeneo e ridonando luminosità ed elasticità.

Ma come fare per non sbagliare? Vi suggerisco quattro regole:

La prima regola è idratare

Reidratare la pelleAnche l’epidermide infatti ha sete ed è importante donare al viso e corpo un surplus di idratazione, con creme efficaci a trattenere alte concentrazioni di acqua e ricche di vitamine C ed E o acido ferulico, dalle proprietà fortemente antiossidanti.

Come la formulazione da me studiata per Timexpertise , una crema pensata per pelli secche e disidratate come trattamento nutriente e riparatore.

 Seconda regola è dissetare dall’interno

Oltre a bere molta acqua e consumare frutta e verdura, ricche di vitamine e sali minerali, consiglio di utilizzare anche i germogli di soia. Ricchi di acido gammalinolineico sono un vero e proprio integratore naturale super-idratante.

 Terza regola è prestare attenzione alla detersione

I bagni in acqua provocano una perdita dello strato superficiale che, inevitabilmente, attenua l’abbronzatura. Preferite quindi la doccia, anche più volte al giorno, utilizzando prodotti mirati a base oli e proteine di grano, detergenti e idratanti.

I normali docciaschiuma infatti risultano essere troppo aggressivi per la pelle abbronzata, che rischia di schiarirsi e di seccarsi eccessivamente.

 Quarta regola è esfoliare senza timore

Se la pelle è ruvida al tatto e si desquama, significa che abbonda di cellule morte e risulta disidratata. Consiglio l’utilizzo di uno scrub leggero una volta alla settimana, senza timore di eliminare il colorito poiché agisce sulle cellule superficiali, favorendone il rinnovamento e la produzione di elastina e collagene. La pelle risulterà così più levigata e luminosa, valorizzando l’abbronzatura.

Questi i miei consigli per coccolare la nostra pelle al rientro dall’estate:  l’abbronzatura purtroppo se ne andrà comunque, ma il gradevole ricordo dell’estate, ci terra compagnia un po’ più a lungo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>