Le migliori creme solari idratanti per l'estateFinalmente è arrivata l’estate e con il primo caldo si pensa alle vacanze e alla splendida abbronzatura.

Ma come fare per districarsi nella giungla infinita dei filtri solari e dei fattori di protezioni?

In questo post cercherò di darvi alcuni elementi utili per scegliere il prodotto più adatto a voi.

Le creme solari sono davvero uno strumento utile per rendere il sole alleato della nostra salute e della pelle, purché si sappia come sceglierle e come usarle.

La prima regola è sapere che nessuna crema potrà schermarci totalmente dalle radiazioni ultraviolette, è perciò fondamentale restare all’ombra nelle ore più calde e usare se possibile cappello e occhiali.

La seconda regola è di applicare più volte il prodotto durante la giornata, evitando la disidratazione dell’epidermide, senza dimenticare che i raggi UV sono presenti anche all’ombra dell’ombrellone e quando il cielo è nuvoloso.

La terza regola è scegliere la protezione solare leggendo minuziosamente le etichette e le nuove scale di valore utilizzate per indicare i filtri solari; queste infatti segnalano alcuni importanti parametri standard da valutare con criterio:

IL FATTORE DI PROTEZIONE SOLARE o SPF – E’ l’indicatore di efficacia della schermatura, in pratica definisce il livello di protezione dai raggi UVB (responsabili di eritemi, ustioni, scottature). Il limite massimo SPF in commercio è 50, e le categorie standard si dividono in protezione bassa (SPF da 6 a 10), media (SPF da 15 a 25), alta (SPF da 30 a 50).

PROTEZIONE UVA-UVB – Definisce il grado di schermatura da questo tipo di radiazioni che, non trasmettendo la sensazione di scottatura, permettono un’elevata resistenza al sole. Bisogna però essere assolutamente attenti e non sottovalutare questo fattore, in quanto questi raggi penetrano in profondità nell’epidermide, provocando nello specifico l’invecchiamento cutaneo, le rughe e le macchie. il prodotto solare prescelto deve avere quindi una protezione ad ampio spettro con valori anti-UVA pari a 1/3 di quelli UVB: ad esempio una crema con SPF 30, dovrà avere una protezione anti-UVA almeno di 10.

FOTOTIPO – E’ importante sapere anche che ognuno di noi è unico e diverso, quindi ogni  tipologia di pelle richiederà un fattore protettivo adeguato. Sarebbe per questo importante fare un check-up cutaneo (clicca qui) per stabilire le caratteristiche dell’incarnato e capire quali prodotti utilizzare per proteggere la pelle in modo equilibrato.

BAMBINI – Per i più piccoli fino a 3 anni è da evitare l’esposizione solare diretta, mentre successivamente consiglio di evitare le ore più calde e proteggerli sempre con SPF oltre 40, scegliendo prodotti possibilmente emollienti, resistenti all’acqua e antiallergici.

Per concludere vi regalo un consiglio glamour per l’estate: se non volete rinunciare alla fragranza del profumo, che però può causare macchie cutanee, provate a sostituirlo con alcune gocce di olio profumato, molto indicato nella calda stagione poiché privo di alcool e resistente all’evaporazione.